Gesù sposo mio Dio, mio Dio… app

Debole carne quella su cui viene

caricata la croce del tormento,

dell’ultimo dolore, delle pene

strazianti, di un morire troppo lento;

fragile corpo quello che sostiene

la paura, il dolore, lo spavento

per dare con la morte il sommo bene

della vita a ogni uomo ormai redento:

così vuole Gesù, lungo la via

carico della greve sofferenza

di tutti i giorni, accetta l’agonia

come gesto d’autentica obbedienza

al Padre, si fa viva Eucarestia

per salvare ogni singola esistenza

F. Cinti